Alireza Mortazavi santurAlireza Mortazavi, nato nel 1976, è un compositore e strumentista che ha dedicato i suoi studi musicali allo sviluppo del santur fin da bambino. Per 15 anni ha dato concerti, suonando la musica tradizionale persiana e ricevendo numerosi riconoscimenti in ambito nazionale. Piano piano si è allontanato dalle tradizioni. Nel 2001 è stato due anni in Italia per studiare musicologia, dando anche concerti in Italia e suonando in alcuni festival come Progetto Jazz nel 2003 a Cremona. Sempre nel 2003 ha suonato per la televisione di Bayern in Germania e subito dopo è stato invitato al Festival Roots di Rudolstadt in Germania, selezionato per la candidatura del premio. Nel 2007 ha suonato al Total Music Meeting festival a Berlino. Il suo contatto con la musica occidentale gli ha permesso di acquisire uno stile totalmente personale allargando le sue scelte stilistiche verso nuove sonorità. La sua musica si caratterizza per le sue atmosfere celestiali: non mancano, altresì, momenti di estrema tecnica e una approfondita ricerca di un’alternanza tensione-distensione mediante l’uso delle dinamiche. Ha pubblicato alcuni album con Hermes records (vincitore di premio mondiale di Womax 2015) in Iran, Now and Then e Clouds e un album in Germania, il fiore rosso. Ha disegnato un nuovo santur che non è più diatonico ma cromatico, chiamandolo santur-piano. Nel 2013 ha suonato come solista in un concerto per il santur e orchestra d’archi nel conservatorio di Torino ed ha partecipato al Torino Jazz Festival suonando con Big Babel ensemble composto da tre jazzisti italiani e una cantante tunisina. Nello stesso anno ha ricevuto il premio talento 2013 dall’associazione culturale Ca dj’Amis in Italia. Nel marzo 2014 ha suonato in un concerto di improvvisazione con Markus Stockhausen in Germania.Ultimamente ha partecipato in quattro concerti di un tour estivo di Franco Battiato, suonando il santur-piano come solista accanto a Lamberto Curtoni violoncellista e compositore del pezzo, e accompagnato dall’ orchestra filarmonica Arturo Toscanini. Nel 2015 a luglio ha suonato a Mittelfest in duo di nuovo con Markus Stockhausen a Udine in Italia e a settembre 2015 ha suonato al Mi.To Festival a Torino con Big Babel portandoci anche due brani da lui composti. Ultimamente ha composto un pezzo per gli archi e soprano a base di un canto sacro profano di Anna Maria Bracale Ceruti in cui esistono in alcune parti anche oboe, santur e fagotto.